Perché sembra che i giornali tedeschi, da mesi, in prima pagina non riescano a piazzare altro che la Grecia. Perché gli articoli pongono l’accento quasi solo sul sacrificio tedesco (articolone in prima pagina della Frankfurter Allgemeine oggi: Il taglio del debito greco costa ai contribuenti tedeschi 14 miliardi di euro). Perché i tedeschi non sono in grado di pronunciare la parola denaro senza attaccarci un aggettivo possessivo. Perché la Bild l’estate scorsa mandò collaboratori per le strade di Atene a distribuire vecchie dracme alla gente. Perché ti parlano di Grecia ovunque, in qualsiasi situazione e sempre in tono dispregiativo, dimenticando che il flusso di denaro in Europa qualche volta è stato a loro favore. Perché è giusto essere informati, critici, e anche contrariati, ma io non posso più buttare l’occhio sui media tedeschi senza avere la sensazione che la Grecia sia diventata l’ossessione collettiva di un’intera nazione. Li metterei tutti in cura con le benzodiazepine.