Non sono (e non posso) essere solidale con la Bindi. Ha insultato più volte la comunità GLBT, adesso sa cosa si prova a esser presi di mira sulla base di ragionamenti imbecilli.

ElfoBruno in questo post. La cosa più sensata che ho letto sulla faccenda.

E poi la rispostina della Bindi non mi è neanche sembrata questa prontissima alzata di capo come viene descritta ovunque al momento. Berlusconi andava mangiato a morsi per questa aggressione, e non solo dalla Bindi.

Infatti, sulle marchette di Vespa rimando a Luca Telese:

Sono rimasto a dir poco stupito, quindi, della sua supinità alle battute da caserma del premier. Non perchè speravo che non le condividesse. Ma perchè ero convinto che ogni tanto Vespa si ricordasse di far finta di. Invece, ieri, anche lo spettro dell’imparzialità è svanito. Bruno è maschio. Ma spesso terribilmente orizzontale. E sempre disponibilissimo, lui.