Daniela Martani.

Sopravvive a un’impressionante falciatura di esseri umani, e conserva il suo posto di lavoro con contratto a tempo indeterminato, ovvero il bene più prezioso attualmente in Italia.

Ci rinuncia, anzi ci sputa sopra, per inseguire uno dei sogni più volgari degli ultimi tempi: la popolarità del reality show. Ma per due volte, incredibilmente, tale manifesta superficialità riesce ad essere ancora più volgare del reality show stesso, e viene rigettata.

Emilio Fede, una delle massime espressioni del berlusconismo, la assume per la conduzione di un programma da quattro soldi, e lei dice “finalmente lavoro”.

Nel frattempo la soubrette Mara Carfagna, altra massima espressione del berlusconismo, al congresso del Pdl blatera di merito.