Dai ricordi più arcaici: io a due o tre anni che sfogliavo sempre un catalogo della Chicco sul tappeto del soggiorno, il televisore acceso, la sigla di check up, mia madre che mollava qualsiasi cosa stesse facendo e veniva a guardare la tv.
Ok, sto solo tentando di creare una frattura temporale che risucchi il futuro e riattivi il passato in una sorta di ciclo continuo.
Mica mi dispiacerebbe (nonostante il riproporsi del maglioncino di quell’annunciatrice per l’eternità).