Riguardo a questo squallido fatto che venerdì ha coronato una serie di episodi di omofobia a piazza Bellini, noto salotto gay del centro storico di Napoli, ho raccolto proprio ieri qualche testimonianza.
La polizia è stata decisamente friendly, e ha presidiato la piazza fino a notte inoltrata. Nonostante questo, ulteriori minacce di accoltellamenti generali sono arrivate dai teppisti legati alla tifoseria napoletana e alla criminalità.
Ieri sera però, per la prima volta, ho visto sventolare le bandiere dell’Arcigay in una piazza Bellini più gremita che mai. Se non risiede in questo atto di coraggio, l’orgoglio gay, non so proprio dove altro possa stare.