Dice monsignor Bertori, mentre un suo omologo californiano ha cominciato a svendere gli immobili della diocesi di Los Angeles.
Comprensibile, il pover’uomo. Sessanta milioni di dollari di risarcimento per le vittime di abusi sessuali da parte di preti cattolici non è che li si possa chiedere in banca.