Velocità:

  1. È obbligo del conducente aumentare la velocità in prossimità delle strisce pedonali, in modo da comunicare tempestivamente ai pedoni che non si fermerà, salvandoglì così la vita.
  2. Il conducente deve, altresì, aumentare la velocità in vista di un semaforo giallo in modo da raggiungere l’incrocio prima che scatti il rosso.
  3. Le Vespe truccate sono esenti dal limite di velocità di 45 Km/h imposto ai ciclomotori.

Posizione dei veicoli sulla carreggiata:

  1. In autostrada e sulla tangenziale si viaggia sulla corsia di sinistra e si supera un po’ dove capita.
  2. In città i conducenti possono impegnare la corsia che preferiscono, indipendentemente dalla direzione che essi intendono prendere alla successiva intersezione. Agli incroci canalizzati è consentito ai conducenti sistemarsi in una corsia riservata alla direzione opposta a quella che devono prendere.

Precedenza:

  1. Ha la precedenza il veicolo che impegna l’incrocio con più disinvoltura.
  2. I conducenti, approssimandosi ad una intersezione, devono dare un colpo di lampeggianti per comunicare l’intenzione di non concedere precedenza a nessuno.

Segnaletica stradale:

  1. Questa sconosciuta.

Sorpasso:

  1. Il sorpasso è la manovra mediante la quale si stabilisce la gerarchia tribale. Ai conducenti sorpassati è consentito rilanciare la sfida con un ulteriore sorpasso.
  2. Il conducente che sta per essere sorpassato deve accelerare per rendere difficoltosa la manovra al conducente che sorpassa.
  3. È consentito sorpassare a velocità elevata agli incroci segnalando la propria manovra con una strombazzata di clacson e un colpo di lampeggianti.
  4. In una strada con una sola corsia per senso di marcia è consentito sorpassare anche una coda chilometrica di veicoli incolonnati. Se poi nella corsia di senso opposto il conducente incontra un veicolo, deve invitarlo con un colpo di lampeggianti a infilarsi sul più vicino passo carrabile per lasciare via libera.
  5. I veicoli a due ruote sono autorizzati a non incolonnarsi al casello della tangenziale e possono infilarsi dove trovano spazio. Le Vespe truccate sono autorizzate ad usufruire delle uscite Telepass, previa copertura della targa con il piede.

Distanza di sicurezza tra veicoli:

  1. In autostrada e in tangenziale, la distanza di sicurezza di cinque centimetri può essere usata come invito a sgomberare la corsia di sorpasso.

Cambiamento di direzione e altre manovre:

  1. Gli indicatori di direzione sono un accidente estetico del veicolo. Il loro utilizzo è del tutto opzionale.
  2. In autostrada il conducente può passare dalla prima alla terza corsia e viceversa un numero infinito di volte finchè non ha ben chiara la più efficace dinamica di sorpasso del veicolo che lo precede e che è piazzato nella corsia centrale.
  3. L’inversione del senso di marcia si fa in un solo tempo al centro degli incroci, oppure in decine di tempi in vicoli a senso unico.

Limitazione dei rumori:

  1. Un colpo di clacson risolve qualsiasi situazione. Una scarica di colpi di clacson fa miracoli, tranne richiamare il proprietario del veicolo in sosta su un passo carrabile.
  2. Al semaforo vince un premio il primo conducente che riesce a segnalare l’accensione della luce verde con un colpo di clacson.
  3. Sono autorizzati a viaggiare con la mano tenuta sul clacson i conducenti che trasportano bambini ciaccati e mogli con fazzoletti sventolanti fuori dal finestrino, fino al raggiungimento del pronto soccorso.
  4. Il volume degli apparecchi radiofonici o di riproduzione sonora a bordo dei veicoli deve essere al massimo se il conducente è in ascolto di Gigi D’Alessio o di qualche neomelodico napoletano.

Arresto, fermata e sosta dei veicoli:

  1. Il divieto di sosta è subordinato alla presenza in zona dei cosiddetti ausiliari della polizia municipale. In mancanza di essi, il divieto decade.
  2. È consentito il parcheggio in una strada con una sola corsia per senso di marcia. I veicoli in transito si alterneranno.
  3. Il parcheggio sulle strisce pedonali è preferibile perchè esente dal pagamento del grattino, che invece va comprato riciclato dal parcheggiatore abusivo per tutti gli altri posti contrassegnati dalle strisce blu.
  4. L’accensione delle quattro frecce autorizza la sosta in qualsiasi luogo e per una durata illimitata.

(da rivedere e correggere)

Annunci